Internazionalizzazione: Laboratorio permanente per assistere le PMI

Drudi: “Daremo agli imprenditori tutti gli strumenti necessari”

“Dare un ulteriore aiuto alle aziende, soprattutto quelle più piccole, perché aumenti la loro predisposizione a rivolgersi ai mercati internazionali attraverso un’attività di assistenza tecnica”. E’ l’obiettivo di un’attività gratuita, presentata questa mattina a Pesaro dal presidente della camera di commercio, Alberto Drudi. “Il trend delle esportazioni dei prodotti della nostra provincia è ormai in crescita da due anni – fa notare -, ma sono convinto che di fronte a mercati che diventano sempre più esigenti e sofisticati, gli imprenditori pesaresi debbano avere tutti gli strumenti strategici e di metodo per continuare a competere”.

“Soluzioni evolute per vendere e distribuire all’estero”, questo il titolo del laboratorio permanente realizzato da Aspin 2000, che ha selezionato alcuni esperti del settore, “è anche uno dei primi progetti post riforma, che vedono la camera di commercio di Pesaro Urbino impegnata su temi e competenze proprie, tra le quali non può non esserci l’internazionalizzazione”. “A questo proposito – ha chiosato Drudi – non condivido assolutamente il ruolo riduttivo previsto dalla riforma, che ha affidato a livello centrale il tema dell’internazionalizzazione, mettendo da parte le nostre esperienze decennali e, soprattutto, non tendendo conto che il nostro tessuto imprenditoriale è fatto da piccole aziende con pochi dipendenti, con le quali abbiamo un contatto quotidiano: sono proprio queste che devono andare e crescere all’estero”.

“Inoltre credo che sia sempre più necessario – ha aggiunto Drudi – lavorare e portare avanti insieme a tutti gli altri enti camerali delle Marche, in forma aggregata, quei temi che come quelli che favoriscono l’export, sono strategici e utili per lo sviluppo delle nostre aziende”.

Secondo Gisella Bianchi, coordinatrice di Aspin 2000, “nel contesto del nuovo mercato globale, non basta più la semplice messa a disposizione del prodotto nel territorio, ma occorre un radicamento nel territorio e un suo presidio diretto, che si realizza attraverso un efficace rapporto di partnership con canali distributivi locali”.

Da qui si sviluppano tutti i temi al centro dei seminari: dalla soluzioni evolute per vendere e distribuire all’estero ai trasferimenti e licenze di tecnologia; dall’e-commerce, come opportunità e strumento di internazionalizzazione, all’utilizzo dei magazzini all’estero; dalle operazioni straordinarie di impresa di natura industriale e finanziaria alla fiscalità internazionale. L’attività avrà inizio a maggio per concludersi a luglio: le lezioni si svolgeranno presso la sede del Job di Pesaro nelle giornate di venerdì e le iscrizioni si ricevono presso gli uffici di Aspin 2000.

Recommended Posts

Leave a Comment